Comunicato

Cari lettori,

l’agenzia letteraria Vicolo Cannery chiude.

diversi i motivi che ci hanno portato a questa decisione, tante le contingenze che l’hanno causata. Così tante che queste poche righe non potranno mai essere sufficienti.

Tutti i progetti hanno un loro corso, e nessuno può sfuggire a determinati fatti che sono diventati, via via, sempre più evidenti.

La struttura complessiva dell’industria libraria conferisce degli oggettivi limiti espansivi a imprese come la nostra: comporta meccanismi d’autosfruttamento inumani e rende impossibile ogni ampliamento, se non a condizione di reiterare su altri le stesse dinamiche.

D’altro canto, il limite temporale che c’eravamo dati – lo sapevamo tra noi – era di tre anni. Lo avevamo deciso il giorno della fondazione: scaduto questo termine, o si diventava qualcosa di più incisivo, o si chiudeva. Ed eccoci a chiudere.

Siamo i primi a esserne dispiaciuti.

Anzi, di più.

Ma, come disse Cary Grant, «Meglio andarsene un minuto prima, lasciandoli con la voglia, che un minuto dopo, avendoli annoiati».

Vicolo Cannery vivrà, comunque, il tempo dei suoi libri, quelli che sono usciti, ed è inutile elencarli, e quelli che usciranno, come Florence di Stefania Auci, Preistoria di Giorgio Specioso, I dirimpettai di Fabio Viola e Confessioni di un comunista, l’autobiografia di Toni Negri in via di pubblicazione per Ponte alle Grazie. E vivrà il tempo dei suoi autori. Quelli che è riuscita a far pubblicare, quelli con i quali ha fallito, e quelli con cui continuava a lavorare giorno per giorno in vista di un esordio.

———————————————————————————————————————————-

P.s.: i manoscritti rimasti arretrati riceveranno comunque risposta a breve, e nel caso dovessero superare la selezione verranno seguiti e proposti per la pubblicazione come se l’agenzia fosse ancora attiva.

1 comment to Comunicato

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>