Sex Therapy

Di Francesco Marocco

Sono passate le quattro. L’uomo nel letto non riesce a dormire, non trova pace e accende la tv. Sullo schermo c’è una coppia. Lui è in sovrappeso, veste di nero, ha i capelli a spina sagomati dal gel, gli occhi piccoli e fumanti. Si dispiace che lei non provi più attrazione sessuale nei suoi confronti e cerca di giustificarsi, perché lui ha sempre voglia. Il suo è un imbarazzo orgoglioso: tira la riga di una somma e riconosce in un’erezione non corrisposta un totale che lo assolve. Lei pure è in sovrappeso, di una lievitazione farmacologica che le deforma il volto nel quale gli archi sottili delle sopracciglia sembrano colti nel mezzo di un volo divergente. Veste una tuta grigia e rosa, porta sciolti i lunghi capelli ricci, neri. Nel viso gonfio gli occhi verdi ripassati a matita galleggiano cheti. Guardandola, l’uomo nel letto pensa a quelle campagne che l’arrivo della città ha rivelato inadeguate. Sembra di sentirne l’odore di lacca, di poterla vedere mentre ogni mattina intinge quattro dita nel flacone di crema idratante, quando con gesto eccessivo libera le spalle e il collo dalla vaporosa chioma, spiegando a lui che ha smesso di desiderarlo.

Continue reading “Sex Therapy” »